Alessandro
Avallone

  • Flauto Dolce e Traverso
  • Storia della Musica

Curriculum Vitae

Alessandro Avallone è nato a Roma nel 1988 ed ha iniziato lo studio del flauto traverso sotto la guida del M° Giuseppe Pelura, proseguendo poi gli studi presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, dove si è diplomato brillantemente all’età di 20 anni.
Si è successivamente perfezionato sotto la guida dei Maestri Carlo Enrico Macalli (primo flauto dell’Opera di Roma), Peter-Lukas Graf e Marco Zoni (primo flauto del Teatro “La Scala” di Milano), partecipando a diversi Festival musicali e a Seminari d’Interpretazione e alto perfezionamento.
Attualmente è stato ammesso nella classe di Mario Caroli presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, dove si sta perfezionando nel repertorio solistico.
Subito dopo il Diploma ha cominciato un’intensa attività concertistica, suonando come primo flauto solista in diverse formazioni lirico-sinfoniche giovanili, come l’Orchestra del Conservatorio “Santa Cecilia”, l’Orchestra Giovanile di Civitavecchia (M° Piero Caraba), l’Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile (M° Donato Renzetti e M° Maté Hamori), l’Orchestra Xilon (M° Paolo Matteucci), la Piccola Orchestra ‘900 (M° Simone Veccia) e l’Orchestra Giovanile di Roma, con la quale ha eseguito i Carmina Burana di Carl Orff sotto la guida del M° Karl Martin, all’Auditorium della Conciliazione di Roma; da qualche anno collabora in qualità di solista e di camerista con l’Orchestra MUSA-Classica, orchestra della prima università romana, diretta dal M° Francesco Vizioli, con la quale si è esibito in numerose manifestazioni culturali ed eventi ufficiali.

Parallelamente ha anche svolto attività cameristica e solistica, specializzandosi nel repertorio romantico per flauto e pianoforte, due flauti e pianoforte, e per flauto, violino e pianoforte; con tali complessi si è esibito a Roma, Piacenza, Milano, Venezia, Napoli e con essi tuttora svolge attività concertistica, con diversi recital all’attivo che spaziano dal Barocco al Novecento.
Si è perfezionato altresì nel repertorio antico, studiando flauto traverso barocco sotto la guida del M° Stefano Bet presso la Scuola di Musica Antica di Venezia, e con Marcello Gatti all’interno del prestigioso festival di Musica Antica di Urbino; nel repertorio barocco eseguito su strumenti originali si è cimentato in diversi Festival musicali sia in Slovenia (Festival di Musica Locopolitana, Festival di Lubljana “Sevicq Brezice”) che in Italia.
Da alcuni anni si dedica all’insegnamento del flauto traverso, attività che ha svolto in diverse scuole di musica e in collaborazione con diverse associazioni musicali, spaziando anche nel campo della propedeutica musicale e del flauto dolce nelle scuole dell’infanzia; da diverso tempo collabora con diverse Associazioni culturali vòlte alla diffusione del patrimonio musicale e culturale nelle scuole, nelle biblioteche, nei teatri, e in tutti quei luoghi dove il disagio sociale è maggiore e la musica può costituire uno straordinario collante umano e civile.

Dopo essersi laureato con il massimo dei voti e la lode in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, discutendo una tesi sul pensiero musicale di Giuseppe Mazzini e di altri intellettuali risorgimentali, sempre nella stessa Università si è specializzato in Musicologia, conseguendo la laurea magistrale con il massimo dei voti e la lode, discutendo una tesi sull’opera lirica italiana del periodo postunitario.
È risultato vincitore del Dottorato di ricerca in Musicologia presso la medesima università per l’anno accademico 2014-2015.
Alle attività musicali affianca le attività di ricerca e studio musicologico.
Suona un flauto Pearl Elegante con testata e meccanica in argento.

Dal 2013 insegna Flauto Traverso presso la Scuola MeA.